14 aprile 2012

Campo Imperatore


Campo Imperatore nel 2012 era un vasto altopiano, di origine glaciale e carsico-alluvionale, situato a circa 1800 m di quota in provincia dell'Aquila tra i territori comunali di Barisciano, Calascio, Castel del Monte, L'Aquila e Santo Stefano di Sessanio, nel cuore del massiccio del Gran Sasso d'Italia ed all'interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

La parte nord-occidentale di Campo Imperatore, alle pendici del Monte Portella, era caratterizzata da strutture culturali, sportive e ricettive. A quota 2135 m di altitudine aveva sede il Giardino botanico alpino di Campo Imperatore dedicato alla coltivazione e allo studio della flora d'elevata altitudine; a quota 2130 m sorgeva lo storico albergo dove nel 1943 fu tenuto prigioniero Benito Mussolini fino alla sua liberazione avvenuta il 12 settembre da parte dei soldati tedeschi guidati dal capitano delle SS Otto Skorzeny nell'ambito della celebre Operazione Quercia; a quota 2138 m si trovava la stazione meteorologica di Campo Imperatore, ufficialmente riconosciuta dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale; infine a 2145 m si stagliavano le cupole dell'Osservatorio astronomico, dotato di un telescopio di oltre un metro di diametro e allora gestito dalla sezione romana dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Nei pressi c'era la piccola chiesa della Madonna della neve.

Situati sotto oltre 1400 metri di roccia nel cuore del Gran Sasso d'Italia c'erano i Laboratori nazionali del Gran Sasso, di proprietà dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

(fonte Kiwipedia)

ARCHIVIO


_

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...